Scopri l’apparecchio per bambini dai 6 anni in su

Scopri l’apparecchio per bambini dai 6 anni in su
0 12 dicembre 2017

Intervenire sulla posizione dei denti già durante l’infanzia permette di correggere più facilmente i difetti e le anomalie della dentizione, favorendone così lo sviluppo corretto e diminuendo il rischio di incorrere in problemi futuri.

Per questo motivo le terapie ortodontiche sono sempre più diffuse anche tra i bambini.

Quando è necessario l’apparecchio denti per bambini?

La prima visita odontoiatrica, effettuata intorno ai 5-6 anni di età, aiuta a mettere in evidenza eventuali problemi di malocclusione o disallineamento dei denti.

Gli esami necessari alla diagnosi sono gli stessi che si effettuano sui pazienti adulti: presa delle impronte dentali, panoramica e teleradiografia. Alcune delle problematiche in cui si rivela necessario per i bambini l’utilizzo dell’apparecchio ortodontico sono causate da cattive abitudini mantenute troppo a lungo.

Vizi come l’utilizzo del ciuccio o il succhiamento del dito influenzano infatti lo sviluppo del palato e contribuiscono a causare:

  • Sovraffollamento grave
  • Difetti di morso
  • Ipo ed iper-sviluppo
  • Avanzamento ed arretramento mandibolare o mascellare

Apparecchio fisso o mobile per bambini?

In possesso dei risultati degli esami, l’ortodontista può valutare quale sia l’apparecchio più adatto. Le due terapie infatti, quella mobile e quella fissa, non si equivalgono, ma ognuna di esse è studiata per risolvere determinati problemi.

L’apparecchio mobile per i bambini dai 6 ai 10 anni

apparecchio per bambini fisso e mobileSe dallo studio delle analisi risultano delle anomalie nello sviluppo delle ossa mascellari e mandibolari, bisogna intervenire con un apparecchio mobile o fisso: in questa fascia d’età infatti, non è tanto la posizione degli elementi dentali, quanto quella delle ossa e dei muscoli che deve essere sistemata.

Una delle domande più frequenti che vengono poste ai dentisti è se è corretto utilizzare un apparecchio già sui denti da latte.

Il fatto è che le ossa dei bambini di circa 6-7 anni sono ancora plastiche e quindi facilmente modificabili. In presenza di malocclusioni, questa quindi potrebbe essere l’età giusta per una terapia ortodontica intercettiva, vale a dire una terapia che mira a correggere il problema, ma che soprattutto ha una funzione di prevenzione.

Ripristinare l’armonia delle arcate dentali significa infatti favorire di conseguenza l’eruzione dei denti permanenti e facilitare eventuali fasi successive di trattamento.
Nell’ortodonzia intercettiva, l’azione dell’apparecchio mobile controlla e guida la posizione dei mascellari, creando anche lo spazio necessario agli elementi dentali per posizionarsi correttamente.

L’apparecchio fisso per i bambini dagli 11 anni in su

Quando invece la sostituzione dei denti da latte con quelli permanenti è già avvenuta in maniera completa, o quasi, non è più possibile modificare le posizioni della mascella e delle ossa, ma si può agire sul loro allineamento.

In questi casi, il dentista consiglia ai suoi pazienti l’utilizzo di un apparecchio fisso che, agendo 24 ore al giorno, è in grado di spostare meccanicamente gli elementi dentali verso le loro posizioni corrette.

Apparecchio per i bambini: cosa risolve?

La terapia ortodontica intercettiva serve a guidare la crescita delle ossa mascellari e mandibolari, correggendo le malocclusioni presenti e creando lo spazio necessario ai denti che ancora devono erompere.

Nei casi più problematici, ad un primo trattamento con l’apparecchio mobile o fisso (come nel caso del disgiuntore del palato), ne segue un secondo con la tipologia fissa. Se infatti, nonostante le arcate siano state riposizionate correttamente, c’è ancora un problema di disallineamento degli elementi dentali, è necessaria l’azione di un apparecchio fisso per ripristinare una dentatura regolare.

In ogni caso, l’obiettivo finale è quello di ottenere un corretto sviluppo delle ossa mascellari, una buona masticazione ed una perfetta occlusione della bocca.

Il consiglio è di effettuare la prima visita odontoiatrica intorno ai 5-6 anni di età, e di proseguire portando il vostro bambino con regolarità dal dentista, una o due volte l’anno per i normali controlli.

In questo modo, l’odontoiatra potrà monitorare lo sviluppo della dentizione ed individuare precocemente eventuali anomalie, agendo di conseguenza.

Richiedi la tua prima visita, te la offre Dental Planet! Trova la Clinica più vicina a te e prenota subito!

RICHIEDI APPUNTAMENTOCERCA LA TUA CLINICA

Posted in Megamenu, Pedodonzia