Ortodonzia

Ortodonzia adulti

Ortodonzia Adulti

Metti i denti al loro posto!

 

L’ortodonzia è la branca dell’odontoiatria che si occupa di correggere la posizione dei denti, migliorando masticazione, respirazione ed estetica al fine di ripristinare una corretta funzionalità dell’apparato stomatognatico.

 

La visita ortodontica

Lo studio ortodontico è fondamentale per valutare il tipo di trattamento più idoneo: vengono esaminati i denti, la mandibola, la mascella, le articolazioni, il profilo e la forma del viso, oltre al modo di masticare e di deglutire, avvalendosi dell’ausilio di radiografie, modelli e foto. I risultati di questa analisi confluiscono tutti in un documento…

Principali tipi di apparecchio 

Ortodonzia adulti apparecchio dentiL’apparecchio mobile è di solito usato nella prima fase di trattamento nei bambini, per espandere il palato o guidare la masticazione in posizione corretta e, ancora, per correggere abitudini come succhiare il dito e respirare con la bocca.
Gli apparecchi fissi sono solitamente usati quando quasi tutti i denti permanenti sono presenti. Consistono in attacchi (brackets) incollati sui denti: ogni attacco è unito agli altri da un filo metallico che può essere modellato o sostituito durante le visite di controllo.

 

Le mascherine di allineamento invisibili (ortodonzia invisibile) permettono di raddrizzare i denti non allineati in maniera corretta grazie all’utilizzo di mascherine quasi invisibili. Adatta a tutti coloro che vogliono ottenere risultati efficaci senza sottostare all’inestetismo dell’apparecchio ortodontico tradizionale.

Durata del trattamento ortodontico

Dipende dal tipo e dalla gravità del problema, dall’età, dalla risposta individuale al trattamento e dalla diligenza nel presentarsi agli appuntamenti di controllo e seguire le indicazioni del dentista.

 

Contenzione finale
Terminata la fase attiva del trattamento, molto spesso, è necessario mantenere il risultato raggiunto evitando successive recidive.

 

Principali difetti ortodontici

  • Morso aperto: Quando i molari chiudono tra loro, ma i denti anteriori non si toccano
  • Morso profondo: Quando i molari chiudono tra loro, ma i denti anteriori superiori coprono troppo quelli inferiori.
  • Morso incrociato: Quando i molari chiudono, ma qualche dente superiore chiude internamente rispetto a quelli inferiori.
  • Affollamento dentale: E’ così definita la condizione in cui i denti, di solito gli anteriori, per mancanza di spazio, non occupano le posizioni ideali di allineamento, apparendo dislocati e/o sovrapposti.

Tipi di mal occlusione

  • Prima classe: L’arcata superiore è in posizione corretta rispetto a quella inferiore, ma i denti sono affollati, storti o lontani dalla loro posizione.
  • Seconda classe: L’arcata superiore è troppo in avanti o quella inferiore troppo indietro
  • Terza classe: L’arcata inferiore è troppo in avanti, o quella superiore troppo indietro.